Informazioni sullo Stripping e la Toelettatura degli Westie

Westie, Westy

Ogni razza di cani ha bisogno di particolari cure per il proprio pelo.
I West Highland White Terrier sono cani che all’origine andavano a caccia di tane, i rovi li aiutavano a eliminare il pelo morto, evitando così di soffocare quello nuovo e impedendo la formazione di dermatiti. Essendo adesso per lo più cani da compagnia, bisogna aiutarli a mantenere una pelle sana e per questo vanno toelettati.
Esistono due metodi per toelettare i nostri amici: Lo stripping e la tosatura.

Qual'e' la differenza tra "stripping" e "tosatura"?

Lo stripping:
Con il termine "stripping" si intende comunemente la nostra toelettatura mediante epilazione.
Lo stripping è la toelettatura più idonea al nostro pelo, in quanto ne favorisce la ricrescita. Viene effettuato mediante epilazione. Il pelo maturo viene strappato a ciocche, ma se il toelettatore è esperto nella razza, questa operazione sarà del tutto indolore. Non si può effettuare il bagno né prima né dopo lo stripping in quanto la pelle è irritata.
Va effettuato 2-3 volte all’anno.

La tosatura:
La tosatura viene effettuata con una macchinetta elettrica. Esteticamente il risultato è molto somigliante allo stripping, ma non ha un effetto benefico sul pelo, in quanto lo rade soltanto e non ne promuove la ricrescita.
Va effettuato più spesso dello stripping, circa ogni due mesi.

Stripping o Tosatura?
Abbiamo già detto che lo stripping è sicuramente migliore per la qualità del pelo, ma la tosatura viene adottata da tanti proprietari.
Molti hanno paura che lo stripping possa essere doloroso o mal sopportato, ma se non ci sono controindicazioni di salute, il cane non ne risente affatto.
Con la tosatura, il pelo morto non viene eliminato e il nostro amico avrà un aspetto più morbido e arricciato. Inoltre è da sottolineare che con la tosatura l'effetto sul pelo non è uguale all'effetto dello stripping; nel caso della tosatura il pelo rimane morbido e privo di consistenza , mentre con lo stripping ha un aspetto tipicamente ispido e consistente.


La tecnica dello stripping ha dei fondamenti ben precisi e svariate motivazioni, è uno sbaglio gravissimo pensare che sia solo per un discorso estetico fine e a se stesso.

Per chiarire meglio faccio un piccolo cenno storico su questa razza straordinaria.
Il W.H.W.T. è un cane che, come le altre razze Terrier veniva utilizzata a scopo venatorio.
I Terriers che si vedevano nei primi del '900 in Scozia non erano altro che gli antenati dei nostri: Westie, Scottish, Skye e Cairn. Per la selezione i primi allevatori di allora avevano a disposizione dei cani a zampa corta, molto robusti e coraggiosi che venivano utilizzati per la caccia in tana e per l'abbattimento di animali nocivi in genere.
Il colonnello Malcom, considerato il primo a selezionare la razza, ebbe l'esigenza di creare una razza dal mantello completamente bianco per unico scopo: quello di poter individuare meglio nei colori delle campagne scozzesi i propri cani durante la caccia. Per questo pare abbia utilizzato gli antenati dell'attuale Sealyham Terrier.

Ma veniamo al dunque...
Il Westie doveva avere un pelo doppio per essere resistenze al freddo e alle intemperie di quelle zone, e cioè un folto sottopelo morbido e chiuso per le basse temperature ed un pelo di copertura duro e dritto per rimanere più impermeabile possibile.
Oltre a questo una cosa che accadeva era che i primi Westie andando a caccia rimanevano spesso con il loro mantello impigliati in rovi ed arbusti che strappavano il pelo di copertura ormai inutile, e si dava atto ad uno stripping grossolano e disordinato ma utile per favorire una ricrescita sempre più efficente.
In questo modo il pelo aveva un ricambio continuo che rispettava in tutto e per tutto il ciclo vitale dello stesso.
Dobbiamo ricordare che il Westie non va in muta, ma dai tempi del colonnello Malcom ad oggi il pelo morto viene eliminato con lo strappo.

Concludendo:
Ovviamente lo stripping attuale tende anche ad abbellire i nostri Westie, ma si evitano soprattutto problematiche di dermatiti ed irritazioni favorendo questo ricambio.
Se il pelo quindi viene tagliato a macchinetta tutto questo non succede più e potrebbero verificarsi problematiche cutanee. In pratica non si rispetta il suo ciclo di vita naturale.

Ci sono ovviamente delle precisazioni da fare: se il nostro amico è anziano magari con i dolori o ha comunque problemi di salute che non permettono di effettuare la giusta toeletatura, la macchinetta rimane la soluzione piu' adatta a lui.




Se cerchi un TOELETTATORE, visita l'elenco dei toelettatori suggeriti dagli utenti di Westy.it
CLICCA QUI per accedere all'elenco toelettatori

Aiutaci a coprire i costi di Westy.it
Tantissime ore e risorse sono dedicate ogni giorno per mantenere in vita questo sito. Se vuoi aiutarci a restare online, dai un piccolo contributo...

Clicca Qui per Partecipare


    I GADGET DI WESTY.IT

Adesivi, vetrofanie, libro con i racconti scritti dai nostri westy scrittori...





Torna a Inizio Pagina