Lea e Vipera

Utente: lea
Sesso: Femmina
Provincia: Torino

Data di Nascita: 29/08/2008
Allevamento: Altro

La tua Rincorsa: 0 giorni

Comunica

Diventa amico di Lea e Vipera
Per poter effettuare quesa operazione devi essere un utente registrato. Effettua il Login per proseguire.
Fai conoscere Lea e Vipera
Per poter effettuare quesa operazione devi essere un utente registrato. Effettua il Login per proseguire.
Segnala contenuto inadeguato
Per poter effettuare quesa operazione devi essere un utente registrato. Effettua il Login per proseguire.

Statistiche

  • Ultimo Login: 14/05/2024 10:22
  • Registrato il : 02/11/2011
  • Amici: 74

quattro venerdì

Data: 30/09/2023

quarto venerdì trascorso quassù, sul ponte dell'arcobaleno. devo ammettere che il posto è proprio carino: sole, mare, prati, neve, buon cibo fresco, tantissimi amici, sia bipedi che quadrupedi. ma...c'è un grandissimo MA! non me l'aspettavo proprio.
ero sul pratino, avevo fatto una cacchina strana (gelatinosa e di color vinaccia/lampone) che non è piaciuta per nulla ai tati e mi hanno portata subitissimo dal veterinario.
caricate in macchina, legate e via!!!
lungo il percorso, mamita mi guardava in continuazione e poi l'urlo strozzato. "lea è volata". giacevo stesa, vicino a pippi. c'ero e non c'ero. la mia anima era ancora presente: vedevo e sentivo. tanta, troppa disperazione, dolore e lacrime. mamita si rimproverava di non essersi seduta vicino a me. ma non deve farsene una colpa! non voglio! ha agito come sempre: noi bimbe sul sedile posteriore in sicurezza e loro davanti. non mi teneva la zampina... avrebbe voluto. ma come poteva immaginare???
non sono ancora convinta che sia il mio posto, inizialmente ho pensato ad un errore, ma il portinaio mi ha confermato che ad essere attesa, ero proprio io. mi ha dotata di due cose strane e piumose da piazzare sulla schiena (ho proposto un baratto: lascio le pennute in cambio di due orecchiette funzionanti, scendo e ci vediamo tra qualche lustro: pare non sia previsto), ammetto di non averne ancora la padronanza, ogni tanto non riesco a virare o mi schianto al suolo. ma qui siamo infrangibili. e le orecchie funzionano nuovamente. sento tutto, anche troppo.
quando sbircio a casa vedo tanto dolore e tristezza. mamita è inconsolabile, pippina mia è triste. non si capacita della mia assenza. mi cerca, mi chiama, piange. una notte forse mi ha sognata...guaiva e si agitava. non la lasciano mai sola, a casa se ne sta in un angolo e spesso rifiuta di farsi prendere in braccio e scappa di corsa. perchè avete lasciato "lì" la mia mamma?
non è più la mia pippi. e questo mi rattrista oltremodo.
un giorno ci ritroveremo e saremo nuovamente una famiglia felice e casinara. ma fino a quel momento, dovrò accontentarmi di spiarli e cercare di comunicare loro il mio immenso amore sempre tangibile.
ora, cari amici e care amiche vi saluto. le lacrime offuscano la vista della scrivana.
vi voglio bene
un bacio dolcemente soffiato dal ponte dell'arcobaleno
Lea




Devi essere registrato e loggato per poter leggere i commenti di questa pagina.



Torna a Inizio Pagina